Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for the ‘Video’ Category

In un week end di pioggia vi consiglio di passare mezza giornata all’Hangar Bicocca.
Le 2 mostre in corso meritano sicuramente una visita.

Quella che sicuramente attira più l’attenzione è “On Space Time Foam” dell’argentino Tomas Saraceno. E’ un opera formata da 4 strati di pvc trasparente che formano una specie di bolla con più spazi interni.
Il pubblico può sostare al di sotto dell’opera, guardando dal basso le persone che si muovono all’interno dei diversi strati. L’esperienza più interessante consiste sicuramente nell’entrare nell’opera. 30 persone ogni 15 minuti possono infatti avventurarsi all’interno dei diversi strati. Si può gattonare, rotolare, restare sdraiati guardando gli altri visitatori fare lo stesso negli strati superiori e inferiori.
Da provare!!!! (la salita va prenotata all’arrivo  e potrebbe essere disponibile solo dopo qualche ora).
(foto da sito Hangar Bicocca)

Altrettanto interessante anche l’opera video Unidisplay di  Carsten Nicolai . Impossibile non restare ipnotizzati a guardare.
Il successo delle ultime settimane ne ha decretato la proroga fino al 6 gennaio 2013.

Ulteriori dettagli da non sottovaltare: l’accesso alle mostre è gratuito. Inoltre la struttura dispone di un accogliente bar/ristorante.

Read Full Post »

Trovo sorprendentemente interessante la nuova campagna di Chanel n°5, affidata a Brad Pitt.
Nel nuovo spot l’attore,bellissimo e molto naturale, recita i versi di una poesia. Le riprese, a camera fissa e su sfondo neutro esaltano lo sguardo magnetico e la bella voce di Brad.

Molti si chiedono che senso abbia affidare ad un uomo la campagna che supporta un profumo legato da sempre a icone di femminiità intensa.
Trovo questo cambiamente forte e vincente: Chanel fa leva su un attore bello e sexy, si, ma al tempo uomo maturo, marito e padre responsabile.
Un uomo, inoltre, che sa emozionarsi per una poesia e per un profumo. A quale donna non piacerebbe condividere quella stessa emozione, indossando il profumo che gli piace? Credo sia questo l’insight sul quale si costruisce la nuova campagna della Maison Chanel: la voglia di piacere ad un uomo speciale. Semplicemente. Il che è forse emotivamente più forte e istintivo che non identificarsi con donne meravigliose e inarrivabili come Marylin Monroe o Nicole Kidman.
Del resto Chanel già negli anni 90 ci aveva regalato una campagna altrettanto impattante e alternativa. Ricorderete sicuramente l’incredibile filmato di Egoiste girato al grand hotel di Cannes. Protagoniste erano diverse donne bellissime ed eleganti che inveivano nei confronti dello stesso uomo, per motivi facilmente intuibili. Scenografico, ironico, drammatico con quel visual molto forte delle persiane delle diverse camere che si aprivano all’urlo di “Egoiste!”. Sicuramente un film icona di quegli anni.

I risultati in termini di vendite furono tra l’altro molto interessanti: la campagna generò molte vendite non solo fra gli uomini, ma anche e soprattutto tra le donne che acquistarono Egoiste per regalarlo. Anche qui la scelta fu molto sottile e legata ad un consumer insight preciso: l’uomo elegantemente mascalzone in fondo alle donne piace. Sarà il sottile piacere dell’avventura fugace, il fascino del seduttore fuggente… E allora perchè non giocare con questa emozione, permettendo ad ogni donna di sognare che anche il proprio uomo sia in fondo un po’ Egoiste. Come? Regalandoglielo.
Grande Chanel!

Read Full Post »

Una delle mie campagne preferite di sempre, questa di Superga, creata dall’allora agenzia Pirella con la regia di Alessandro D’Alatri.
4 soggetti. Tutti da vedere (ed ascoltare – colonna sonora interessante).
Il più famoso è forse quello ambientato nella tonnara di Scopello.

Read Full Post »

Quando si parte?

Read Full Post »

“Vuoi vedere la cosa piu’ bella che ho filmato?… Era una di quelle giornate in cui tra un minuto nevica e c’e’ elettricita’ nell’aria, puoi quasi sentirla e questa busta era lì.. danzava con me come una bambina che mi supplicasse di giocare. . per 15 minuti… È stato il giorno n cui ho capito che c’era tutta un’intera vita dietro ogni cosa e una incredibile forza benevola che voleva sapessi che non c’era motivo di avere paura, mai. Vederla sul video è povera cosa lo so, ma mi aiuta a ricordare… ho bisogno di ricordare… A volte c’è così tanta bellezza nel mondo, che non riesco ad accettarla… Il mio cuore sta per franare”.

Read Full Post »

A cosa si pensa metre il proprio aereo sta precipitando?
Ce lo racconta Ric Elias, imprenditore americano di succeso che ha vissuto questa esperienza nei cieli di Manhattan.
Lui non è morto, anzi, è rinato.


La frase più bella per me: “I don’t try to be right, I choose to be happy“.

Read Full Post »

Read Full Post »

Older Posts »

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: